La storia imprenditoriale

Luigia, Simona ed Edmondo sono la terza generazione di una storia imprenditoriale agricola fatta di sacrificio, amore e passione. L’azienda agricola La Petrosa, nella omonima frazione di Ceraso, città dell’olio, inizia negli anni cinquanta quando il nonno, al servizio del marchese Talamo, arrivò in questo territorio immerso nel Parco Nazionale del Cilento, e si innamorò dei colori e dei profumi di una terra generativa e rigogliosa. Acquistò un castello dell’800 e le terre circostanti e iniziarono un sogno produttivo che è diventato realtà con l’impegno dei genitori Giulio Cesare e Gianfranca che assunsero la guida dell’azienda negli anni ottanta, prima di cedere il testimone ai tre figli che qui hanno scelto di costruire il futuro dei loro figli.

L’azienda agricola e la filosofia produttiva

In questo spazio agricolo variegato e dinamico, dove è possibile degustare una colazione a metro zero con prodotti dell’azienda, laboratori di cucina, esperienze immersive in una natura affascinante, la parola d’ordine è equilibrio naturale. Tra agrumeti, frutteti, 35 ettari di grani antichi, allevamenti di mucche e capre camosciate delle Alpi, i tre fratelli hanno trovato la loro “Itaca” dove promuovono produzioni biologiche basate su un’agricoltura organica rigenerativa. In tavola, per gli ospiti che soggiornano nelle diverse soluzioni di accoglienza distribuite tra la vecchia casa colonica oggi trasformata in agriturismo o nei granai antichi recuperati e divenuti oggi quattro mini appartamenti per una vacanza di relax e benessere, arriva tutto ciò «che la natura ci offre di sano» commenta Luigia e nel pieno rispetto dei cicli naturali.

La cucina dell’agriturismo

Biscotti dolci e salati, prodotti con le farine da grani antichi molite a pietra, insieme al pane da blend di farine Saragolla e Gentil rosso, cotto nel forno a legna utilizzando solo fascine di ulivo, e lievito madre, ma anche le confetture e le marmellate di limoni, arance, more e mirtilli, sono solo alcune delle preliabatezze prodotte che finiscono sul tavolo della colazione al risveglio degli ospiti o di quanti prenotano una sosta golosa e genuina. Con il latte di mucche e capre allevate in azienda si producono caciocavallo, mozzarella nella mortella (presidio Slow food), il cacio ricotta di capra e la ricotta di capra dal sapore delicato utilizzato nella cucina dell’agriturismo che mette in tavola solo genuinità.

Le agro-experience e il territorio circostante

Chi sceglie La Petrosa può vivere esperienze uniche: dai laboratori per imparare a fare pasta, formaggio, pane, o degustare gli oli con le cultivar del terroir, o semplicemente passeggiare in mountain bike alla scoperta dell’areale che si trova a 7 chilometri dagli scavi archeologici di Velia.

Una scelta di vita, che si lega con la sostenibilità produttiva, che si rafforza anche con scelte territoriali che sposano la collaborazione tra realtà con la stessa filosofia: la rete Rareche, un mercato rurale naturale messo in piedi con altre aziende agricole e artigianali del Cilento, rafforza il concetto che la natura va amata, custodita, protetta, come culla preziosa dove ritrovarsi e ritrovare il ritmo lento di una vita che deve ritornare a rigenerare l’uomo.

Vuoi maggiori informazioni? Visita il sito www.lapterosa.it e contatta direttamente la struttura.
Puoi seguire tutti gli aggiornamenti dell’azienda agricola La Petrosa su Facebook e Instagram.