Stampa

“Nel contenzioso con gli Usa si torni a usare con sapienza la via diplomatica, sappiamo tutti dove ci hanno portato in passato le politiche di dazi e contro-dazi. Bene il bilaterale del 30 gennaio di Bellanova con il Ministro dell’Agricoltura americano, ma la partita decisiva si gioca rafforzando la linea diplomatica di Bruxelles”. Così Giuseppino Santoianni, Presidente dell’Associazione Italiana Coltivatori.

“Lo diciamo da tempo: deve passare il messaggio che difendere il made in Italy non è solo una questione di patriottismo e interesse nazionale, è un servizio che si fa ai cittadini di altri paesi, dando loro accesso a prodotti sicuri e di alta qualità. I dati Istat ci dicono oggi che il valore aggiunto dell’agricoltura in Italia si conferma ancora ai vertici UE. Condivisibile quindi la strategia Mipaaf di comunicare direttamente ai cittadini americani quanto perdono nel dover rinunciare ai prodotti italiani per colpa dei dazi di Trump. In questo sforzo dobbiamo metterci in rete, facendo sentire anche la voce delle organizzazioni di categoria”.