Fondata il 9 ottobre del 1969, l’Associazione Italiana Coltivatori è un’organizzazione sindacale professionale agricola che tutela i diritti e gli interessi degli imprenditori agricoli e dei lavoratori autonomi dell’agricoltura, dell’agroalimentare e della piccola pesca.

L’AIC, che annovera nella sua storia nomi autorevoli come quello di Gian Matteo Matteotti, nel tempo è riuscita a raggiungere buoni livelli di crescita grazie all’ampio ventaglio di iniziative intraprese nel corso degli anni.

Da quasi quarant’anni rappresenta in campo nazionale, comunitario ed internazionale, i valori del mondo agricolo, dei piccoli coltivatori, degli imprenditori, dei lavoratori autonomi, dei professionisti e dei tecnici.

Inoltre, sostiene organismi ed enti collegati, per il progresso economico, per la difesa dei redditi e il rilancio del ruolo dell’agricoltura nella società, per le pari opportunità degli agricoltori e per la loro attiva partecipazione alla vita democratica del Paese.

L’AIC opera su tutto il territorio nazionale – su base regionale, interprovinciale, provinciale, zonale e comunale – associando direttamente e attraverso le proprie Organizzazioni più di 120.000 iscritti. Attraverso la Copagri(Confederazione Produttori Agricoli), della quale è socio fondatore, è rappresentata nel Cnel (Consiglio Nazionale Economia Lavoro) e partecipa ai lavori del “Tavolo Agroalimentare”.