20/11/2015

OGM, Verrascina: “noi vogliamo vederci chiaro. Oggi il rischio nasce dalle difficoltà economiche degli agricoltori. Non accetteremo speculazioni sulle loro spalle”.

“Sugli OGM, semplicemente, vogliamo vederci chiaro.
Oggi il vero rischio nasce dalle grandi difficoltà economiche degli agricoltori e dal terreno fertile che queste rappresentano per possibili speculazioni alle spalle dei produttori che, sull’orlo del fallimento, potrebbero vedere negli OGM un’ancora di salvezza.
In quest’ottica l’ancora potrebbe rivelarsi una deriva molto pericolosa.
Faccio un parallelo forte per rendere l’idea: in qualsiasi attività chi versa in gravi condizioni economiche si rivolge alle banche, poi alle finanziarie e, infine, se non ne viene a capo, come purtroppo molto spesso accade, all’usura.
Guardare agli OGM senza serenità economica, mi ricorda quest’ultima alternativa.
Ciò significherebbe produrre senza minimamente preoccuparsi dei canoni alla base del successo dell’agroalimentare made in Italy: sicurezza alimentare ed ambientale, qualità, processi produttivi garantiti da esperienze decennali, legame con il territorio, identità del prodotto.
Così è, perché la materia non ha ancora una base scientifica sufficiente a garantire il consumatore e perché un laboratorio annulla le differenze pedoclimatiche tra i territori, le varietà di prodotto, le distinzioni nel gusto”…(continua)
Info: Federico Sesti 3455786899